Il presidente Mollica solidale con il sindaco di Corleto Perticara

Solidarietà al sindaco di Corleto Perticara Antonio Massari che nei giorni scorsi ha subito l’incendio della propria auto. L’ha espressa il presidente del Consiglio regionale Francesco Mollica aprendo la seduta dell’Assemblea. “Nessuna motivazione – ha detto Mollica – può giustificare quanto accaduto a Corleto Perticara. L’incendio doloso della macchina del sindaco Massari non può lasciarci indifferenti, un simile comportamento delinquenziale non è comprensibile e lascia amareggiati. Colpire un amministratore che, come tanti, per il tempo del mandato politico tralascia professione e vita privata, dedicandosi al bene della propria comunità, è un gesto vile che va condannato da parte di tutti, in primis da chi rappresenta le istituzioni. Esprimo, pertanto, sicuro di interpretare anche il vostro pensiero, solidarietà e vicinanza al primo cittadino di Corleto Perticara e disprezzo nei confronti di chi agisce vigliaccamente sconvolgendo la tranquillità dei nostri piccoli centri”.

L’articolo Il presidente Mollica solidale con il sindaco di Corleto Perticara proviene da Oltre Free Press – Quotidiano di Notizie Gratuite.

Fonte: http://www.oltrefreepress.com/category/politica/basilicata-politica/

Leggi l’articolo originale: Il presidente Mollica solidale con il sindaco di Corleto Perticara

Firma decreti per 193 nuovi imprenditori in agricoltura under 40

“Grazie a una scelta politica ben precisa, oggi con altri 193 giovani agricoltori di Basilicata vogliamo suggellare un patto di sviluppo con la nuova generazione da mantenere nella nostra terra, volto a far realizzare le progettualità imprenditoriali che li vedranno protagonisti in un settore strategico come quello dell'Agricoltura, grazie ai 12,9 milioni di euro del Psr Basilicata 2014-2020 della seconda finestra della Misura 6.1.”
Lo comunica l’assessore alle Politiche agricole e forestali Luca Braia, intervenendo al momento formativo organizzato dal Dipartimento Agricoltura in occasione della firma dei decreti di concessione del sostegno.
"Un obiettivo ambizioso, il nostro, quello di fornire le opportunità e le risorse adeguate e necessarie ai giovani under 40 lucani, perché possano produrre reddito con il lavoro in agricoltura, creando opportunità per se stessi e le loro famiglie che consentano loro di vivere in questa meravigliosa terra, anche grazie a modelli di sviluppo sostenibile e a progetti innovativi messi in campo, con competenze professionali e adeguate qualifiche, a cui abbiamo voluto dare premialità e fiducia.
In linea anche con le scelte del Governo Nazionale di azzerare, ad esempio, per tre anni il pagamento dei contributi e di rimettere l’agricoltura al centro delle politiche o di istituire la Banca nazionale delle Terre Agricole, le risorse per il primo insediamento forniscono quella nuova energia al comparto che solo una nuova generazione motivata e pronta ad affrontare le sfide può garantire.
La Basilicata oggi ha quindi ben 376 nuovi imprenditori grazie al bando del primo insediamento su cui abbiamo già reso disponibili 24,9 milioni di euro.
In Italia sono 53.475 le imprese agricole condotte da under 35, dati che ci portano ad essere la prima nazione in Europa per numero di giovani in agricoltura, con un aumento del 9% nel terzo trimestre 2017. Sempre nel 2017, diecimila ragazzi e ragazze hanno deciso di investire il proprio futuro nell’agricoltura, confermando il comparto al secondo posto nella scelta del dove cominciare a fare impresa.
La presenza degli under 35 riesce a garantire quel valore aggiunto che fa realmente bene allo sviluppo ed all’economia del territorio, insieme a turismo, cultura, arte, cibo ed enogastronomia, contribuendo a far raggiungere all’export agroalimentare italiano i 41 miliardi di euro nell’ultimo anno.
Sono proprio i giovani a rivoluzionare realmente il lavoro agricolo allargandone anche gli orizzonti e la sostenibilità: il 70 per cento delle imprese giovani italiane opera, infatti, nella trasformazione dei prodotti, nella vendita diretta, ma anche nelle fattorie didattiche e negli agriasilo, nell’agricoltura sociale per l’inserimento di disabili, detenuti e tossicodipendenti, nella sistemazione di parchi, giardini, strade, nel nuovo settore dell’agribenessere, nella cura del paesaggio o nella produzione di energie rinnovabili.
Chi sono i nuovi primi insediati lucani? La fascia di età più rappresentata, pari al 56,8% delle domande ammesse a finanziamento in questa tornata, è quella degli under 30. E’ un segnale che il sostegno del ricambio generazionale del comparto agricolo regionale sta andando nella giusta direzione, confermando il trend della prima finestra del bando.
Il 58,2% delle domande finanziabili per questa seconda finestra proviene dalla provincia di Potenza, il 41,8% dalla provincia di Matera e zone a confine. La distribuzione per area territoriale delle progettualità, per entrambe le finestre della Misura 6.1, copre tutto il territorio regionale.
Rispetto al genere si confermano più uomini beneficiari rispetto alle donne nella fascia 18-25 anni e 26-30 anni, mentre tra i 31-41 anni la percentuale di presenza femminile risulta essere superiore.
La quasi totalità dei futuri beneficiari possiede competenze e/o esperienze specifiche provenienti da corsi di studio in ambito agrario o equipollente e/o almeno 2 anni di attività documentata in azienda agricola. Infatti, in 64 attestano di aver lavorato in agricoltura per almeno 24 mesi e ben 125 possiedono un titolo di studio di settore, di cui 78 con diploma di istruzione superiore professionale o tecnico specifico e 47 con laurea a cui si aggiungono 4 giovani in possesso di altra laurea.
Rispetto alle colture, solo per fare qualche esempio premettendo che ogni azienda può avere più produzioni in atto, 119 beneficiari producono oliveti su un totale di circa 90 ettari, 95 si dedicano alle piante aromatiche occupando circa 313 ettari di terreno, 66 aziende producono frumento duro su 939 ettari, 58 coltivano ortaggi freschi in pieno campo su 137 ettari, 42 vigneti da uva e 6 per vino di qualità DOP e IGP. Sono 247 aziende che, complessivamente sulle due finestre del bando, hanno dentro anche la zootecnia.
Il piano di sviluppo aziendale dei 193 nuovi insediati, che potranno contare su un sostegno di 60/70 mila euro deve necessariamente essere avviato entro 9 mesi dalla firma del provvedimento di concessione e completato entro 36 mesi, con obbligo di conduzione dell’azienda per almeno cinque anni. I beneficiari hanno inoltre la possibilità di ottenere un contributo massimo di circa 87.500 euro, aderendo anche alla misura 4.1 di prossima uscita ed a essi riservata, per complessivi ulteriori 17 milioni di euro.
Continueremo a dare massima attenzione ai giovani, ai quali affidiamo il pezzo più importante del nostro futuro. Con loro vogliamo continuare a scrivere una nuova pagina per la Basilicata stipulando un vero patto tra generazioni, unica strada possibile per evitare lo spopolamento e l’abbandono delle nostre terre e dei nostri paesi.
Per questo stiamo preparando un nuovo bando in uscita tra la fine di marzo e le prime settimane di aprile, che concederà questa volta solo un sostegno automatico legato alla misura 6.1 a non meno di 250 nuovi giovani da far inserire nel mondo dell’agricoltura e dell’agroalimentare.”
 

Fonte: http://www.regione.basilicata.it/

Leggi l’articolo originale: Firma decreti per 193 nuovi imprenditori in agricoltura under 40

Vertenza Blutec, lavoratori approvano accordo sottoscritto oggi al Mise

Dopo cinque giorni di mobilitazione, accordo raggiunto questa mattina a Roma al Mise tra i sindacati Fim e Fiom, rappresentati dai segretari Ferdinando Uliano e Michele De Palma, e la dirigenza della Blutec. Lo rendono noto le segreterie regionali delle due sigle sindacali. Al termine dell’incontro è stato sottoscritto un documento che è stato già approvato in tarda mattinata dall’assemblea dei lavoratori dello stabilimento di Tito Scalo. Nel documento si legge che “le parti concordano che, a fronte della possibile cessazione della produzione di particolari per il modello Punto, la direzione aziendale, al fine di garantire la continuità lavorativa, nella giornata del 5 marzo, incontrerà le Rsu territoriali per la presentazione della pianificazione del programma di allestimento delle linee relative alle nuove attività identificate: produzione traversino per Sevel su Ducato X250 e nuovo manubrio Ducato X250”. Nel documento si legge anche che l’azienda si è impegnata a ripristinare le coperture danneggiate, con l’avvio dei lavori entro il 9 marzo, e, a partire dal 26 febbraio e comunque entro il 12 marzo, a stipulare un contratto di manutenzione ordinaria sull’intera linea presse. “Entro il 9 marzo l’azienda – si legge sempre nel documento – provvederà a regolarizzare la propria posizione con l’Inps attraverso la regolarizzazione della posizione relativa al Durc con relativa comunicazione alle Rsu”, mentre per quanto riguarda i contributi al fondo Cometa, “verrà presentato il piano di rientro entro il 9 marzo e l’allineamento rispetto al trimestre in corso. Resta inteso che i lavoratori che hanno raggiunto i requisiti di pensionamento, vedranno riconosciute tutte le relative spettanze”.

L’articolo Vertenza Blutec, lavoratori approvano accordo sottoscritto oggi al Mise proviene da Oltre Free Press – Quotidiano di Notizie Gratuite.

Fonte: http://www.oltrefreepress.com/category/politica/basilicata-politica/

Leggi l’articolo originale: Vertenza Blutec, lavoratori approvano accordo sottoscritto oggi al Mise

Politiche 2018: a Policoro Fratelli d’Italia presenta il suo programma elettorale

fratelli d'italia policoro

La squadra di Fratelli d’Italia Basilicata si è presentata ufficialmente in vista delle prossime elezioni politiche del 4 marzo 2018  a Policoro.
Un momento importante per conoscere sia  i nuovi volti che si impegneranno per la campagna elettorale che i programmi e la visione per un’altra Basilicata ed un’altra Italia.
Ai nostri microfoni il candidato al collegio proporzianale al Senato Gianni Rosa ci ha illustrato il suo programma.
Al proporzionale al Senato con Gianni Rosa sono candidati anche Filomena Divincenzo, Giovanni Castelluccio, Maria Mastrosimone.
Per il proporzionale alla Camera sono invece candidati Pasquale Di Lorenzo, Angela Terranova, Vincenzo D’Andrea, Giulia Ricciardi.
Abbiamo ascoltato  la visione di un’Altra Basilicata di Pasquale Di Lorenzo.

L’articolo Politiche 2018: a Policoro Fratelli d’Italia presenta il suo programma elettorale sembra essere il primo su Emmenews.

Fonte: http://www.emmenews.com/category/politica/

Leggi l’articolo originale: Politiche 2018: a Policoro Fratelli d’Italia presenta il suo programma elettorale

Primo incontro tra l’Amministrazione Comunale di Matera e la Fondazione Basilicata Ricerca Biomedica

Il 13 febbraio scorso si è tenuto il primo incontro tra l’Amministrazione Comunale di Matera e la Fondazione Basilicata Ricerca Biomedica. L’assessore all’Ambiente Adriana Violetto ha sollecitato l’inserimento della popolazione materana in un progetto di indagine epidemiologica sul modello dell’EPIBAS, che la Fondazione sta conducendo nell’area della Val d’Agri. Il presidente del Comitato Scientifico e di Coordinamento, dott. Martorano e la Biologa dott.ssa Rosa Anna Cifarelli si sono impegnati ad elaborare una prima ipotesi di studio per poi coinvolgere nella ricerca l’Azienda Sanitaria e l’ARPAB.
“L’indagine epidemiologica – dichiara l’assessore Violetto – è stata richiesta sia dal Consiglio Comunale sia da una petizione popolare molto partecipata soprattutto sull’onda della preoccupazione per l’utilizzo del pet-coke combustibile e per la nuova Autorizzazione di Impatto Ambientale rilasciata dalla Regione ad Italcementi. Essa in realtà è uno strumento di portata più generale, per conoscere senza pregiudizi e con rigore scientifico quale sia lo stato di salute della popolazione materana e come essa sia influenzata dagli insediamenti produttivi, quale sia l’impatto delle attività umane sull’ambiente e sul benessere dei cittadini. E’ importante conoscere la verità, da un lato per non trascurare eventuali pericoli, dall’altro per non farsi prendere da allarmi infondati, in modo da poter garantire, in base a dati scientifici, che le attività industriali siano svolte senza recare danni alla salute e per porre rimedio ove mai questo accada. L’innalzamento del livello di consapevolezza sulla salute è doveroso, tanto più in una città che vuole assurgere a modello culturale e quindi deve con scientificità di metodo assumere le sue delicate scelte in materia di salvaguardia dell’ambiente e del benessere umano”.

L’articolo Primo incontro tra l’Amministrazione Comunale di Matera e la Fondazione Basilicata Ricerca Biomedica proviene da Oltre Free Press – Quotidiano di Notizie Gratuite.

Fonte: http://www.oltrefreepress.com/category/politica/basilicata-politica/

Leggi l’articolo originale: Primo incontro tra l’Amministrazione Comunale di Matera e la Fondazione Basilicata Ricerca Biomedica

Unibas, Pittella: fondamentale ruolo di presidio scientifico

“L'Università è la casa del futuro, capace di coltivare le menti ed accrescere il capitale umano ed intellettuale, indispensabile per guardare ad un domani di innovazione”.
Lo ha affermato il Presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella, intervenendo, questa mattina, all’inaugurazione del 35° anno accademico dell’Università degli studi della Basilicata.
“La Regione Basilicata – ha continuato – crede con fermezza nella sua Università e nel fondamentale ruolo di presidio scientifico di eccellenza, del quale una Regione che vuole essere laboratorio di sperimentazione di buone pratiche "nel e per il mezzogiorno d'Italia" – e che è già oggi portabandiera della cultura europea per il 2019 – non può far a meno”. “Assieme alla Magnifica Rettrice Aurelia Sole, che guida con tenacia e saggezza il nostro ateneo, lavoreremo insieme per rintracciare forme di sostegno ulteriori, oltre l'annuale contributo regionale, e per affermare sui tavoli nazionali il principio che i piccoli Atenei non solo devono essere difesi ma anzi rinvigoriti, riconoscendo loro un portato di eccellenza sul territorio ed identificandoli come baluardo contro il depauperamento e lo spopolamento di aeree come la nostra”.
Una volontà di collaborazione ribadita dalla stessa Magnifica Rettrice che ha sottolineato il grande sostegno offerto in questi anni dalla Regione, grazie al contributo di 10 Meuro annui, fino al 2024, “nato per accompagnare il necessario sviluppo dell'Università e diventato invece, per effetto dei tagli al fondo di finanziamento nazionale, indispensabile supporto alla stessa sopravvivenza dell'istituzione”.
“La collaborazione e lealtà che ha contraddistinto il rapporto tra Regione ed Università – ha aggiunto il Presidente Pittella – ci ha permesso di sostenere gli interventi infrastrutturali dei poli universitari e di dar vita a percorsi ed iniziative esemplari per consolidare il legame "ateneo-territorio": dall'inaugurazione della struttura di trasferimento tecnologico T3 Innovation, con partner di livello mondiale come google, ai 16 dottorandi Industria 4.0 sostenuti dalla Regione con 1, 2 Meuro. Nelle prossime settimane, inoltre, sarà emanato un nuovo bando a favore delle imprese per l'assunzione di ricercatori, tramite l'attivazione di contratti con università ed organismi di ricerca. Non va inoltre dimenticato che l'Unibas è membro del Tavolo della Ricerca, ha un ruolo rilevante nella costruzione dei Cluster regionali previsti dalla Smart Specialitation Strategy ed è coinvolta attivamente nel percorso culturale di Matera2019. Un altro risultato importante, frutto della sinergia fra le istituzioni e tutta la comunità accademica, è il finanziamento della nascita del centro di Dialettologia, che sarà punto di riferimento per l'Europa e nel Mediterraneo”.
“Tutto ciò – ha sottolineato ancora Pittella- è per noi un modello di cooperazione che porta valore aggiunto alla Basilicata. Siamo la terra dell'energia, la capitale dell'automotive, punta avanzata per l'aerospazio e Capitale europea della Cultura. Riconoscimenti e responsabilità che devono rappresentare uno stimolo per consolidare percorsi di crescita dell'ateneo, per incrementare il 3% annuo di nuovi iscritti ed il 30% di studenti provenienti da fuori regione. Possiamo e dobbiamo fare di più, dando fiducia alla nostra Università e diffondendo sul nostro territorio, soprattutto tra i giovani, l'orgoglio per essa”.
Nel concludere il suo discorso, il Presidente della Regione ha auspicato “la prosecuzione di un prezioso lavoro di squadra per affermare la coesione territoriale e sociale e per rafforzare i luoghi della cultura, unico baluardo per la crescita sana, equa e solidale delle nostre comunità”.

bas 02

Fonte: http://www.regione.basilicata.it/

Leggi l’articolo originale: Unibas, Pittella: fondamentale ruolo di presidio scientifico

Prs, Giovani in agricoltura: domani firma decreti

“I nuovi imprenditori agricoli under 40 sono stati convocati nella Sala Inguscio della Regione Basilicata a Potenza, martedì 20 febbraio presso la Sala Inguscio della Regione Basilicata (Potenza), divisi in due gruppi dato l’elevato numero, alle ore 10.30 ed alle ore 15.00, per un momento formativo in occasione della firma dei decreti di concessione del sostegno”.
Lo rende noto l’assessore alle Politiche agricole e forestali, Luca Braia.
“Sono 193 i progetti di imprenditoria giovanile in agricoltura, per 12,9 milioni di euro – prosegue Braia – risultati in posizione utile per la seconda finestra della Misura 6.1 ‘Incentivi per la costituzione di nuove aziende agricole da parte di giovani agricoltori’ del Psr Basilicata 2014-2020.
Il rilancio dell’agricoltura in Italia e in particolare nella nostra Basilicata passa attraverso una iniezione di nuova energia, che solo una nuova generazione può garantire. Ad oggi, sono complessivamente 373 i primi insediamenti in agricoltura per i quali abbiamo impegnato complessivamente 24,910 milioni di euro”.
Sono previsti gli interventi dell’assessore Braia e dell’AdG del Feasr, Vittorio Restaino.

bas 02

Fonte: http://www.regione.basilicata.it/

Leggi l’articolo originale: Prs, Giovani in agricoltura: domani firma decreti

Alessandro Di Battista oggi a Lauria

Prosegue la campagna elettorale del M5S in Basilicata.

Oggi, lunedì 19 febbraio, alle 19, nella villa comunale in piazza Plebiscito, a Lauria, Alessandro Di Battista presenterà il programma di governo del MoVimento 5 Stelle.

All’iniziativa parteciperanno i candidati al proporzionale e all’uninominale del M5S Basilicata.

 

Fonte: http://www.basilicata24.it/category/politica/

Leggi l’articolo originale: Alessandro Di Battista oggi a Lauria

Matera, Ugl su voto rappresentanze istituzionali in CallMat

“L’Ugl Matera si prepara alla battaglia sindacale per l’elezioni delle Rappresentanze sindacali nella CallMat di Matera, azienda che occupa 382 addetti e gestisce la commessa Tim. Infatti, l’elezione sia delle RSA sia delle RLS nell’azienda su citata avverrà per due giorni, 20 e 21 febbraio p.v. Una prova elettorale che l’Ugl affronterà con l’impegno, la determinazione e la serietà che hanno sempre contraddistinto la nostra organizzazione”.

“Avviandoci al voto – afferma il segretario provinciale dell’Ugl Matera, Pino Giordano – le Organizzazioni sindacali firmatarie del Contratto Nazionale di Lavoro Telecomunicazioni hanno ritenuto necessario indire le procedure per l’elezioni delle proprie rappresentanze a far data da domani. L’Ugl e l’Ugl TLC sono preparati a questa importante scadenza elettorale mettendo in campo la migliore squadra possibile a partire dalla RSA uscente, Saracino Cosimina e altri giovani, vogliosi di poter svolgere il ruolo da rappresentante che sono tutti candidati. Siamo tutti impegnati al massimo in questa scadenza per il raggiungimento di un risultato positivo che premi il buon lavoro svolto dalla nostra o.s. da quando si è insediata l’azienda CallMat. A tutti va l’incoraggiamento a essere protagonisti per questa prima nuova sfida, un proficuo lavoro sempre a difesa dei lavoratori in un clima che ad oggi si respira di positività e voglia di crescere ma soprattutto un grande desiderio di riscatto. Per cui a questa società con il nuovo assetto sindacale Ugl, si vuole augurare il meglio: ai lavoratori che in tanti hanno fiducia in noi, un augurio di poter lavorare serenamente in un clima disteso e sereno come quello che ha contraddistinto lo startup di questa società che grazie alla sua Dirigenza,  ai suoi collaboratori, efficienti e professionali, stanno contribuendo seppur tra mille difficoltà a portare avanti l’impegno profuso. Importante – conclude Giordano – è la partecipazione dei lavoratori in CallMat dove avranno sempre, a loro fianco e a sostenerli l’Ugl di cui le loro problematiche vengono di volta in volta recepite, illustrate e rappresentate a tutela e avallo dei loro diritti”.

L’articolo Matera, Ugl su voto rappresentanze istituzionali in CallMat proviene da Oltre Free Press – Quotidiano di Notizie Gratuite.

Fonte: http://www.oltrefreepress.com/category/politica/basilicata-politica/

Leggi l’articolo originale: Matera, Ugl su voto rappresentanze istituzionali in CallMat

Politiche 2018, Matera ‘centro’ del Sud

Mamma mia, Quanta importanza e ruolo per questa cittá. Matera epicentro della cultura, della politica regionale e nazionale.
Prima Salvini, poi Renzi, e sicuramente altri leader politici arriveranno a Matera nei prossimi giorni. Matera al “centro” del Sud, strategicamente importante secondo i sondaggisti per le politiche del 2018. Matera, capitale europea della cultura, capace di trasformarsi e rappresentare l’Italia come volano
della crescita economica. Ma vi chiedo, se, in un altro momento storico, questi eventi, avrebbero richiamato masse di cittadini. Credo sicuramente di si ma, al di lá del clima, non abbiamo assistito a
plebiscitarie assemblee.
Come mai queste risposte al di sotto delle aspettative, per tutti i candidati fin qui convenuti. La risposta è chiara, l’elettorato è stanco di promesse, anche perché se non le si mantiene nessuno assume la responsabilità in un continuo scaricabarile.
Ormai la gente ha perso la fiducia, ed ha ormai abbandonato velleità di riscossa. La sfiducia si concretizza nel non voto, nella apolitica, nella più completa apatia. I partiti hanno esaurito il loro compito aggregante, rappresentativo e democratico, così come da tempo hanno perso il loro ruolo i sindacati.
Unico stimolo rimasto è di credere sul nostro paese, ed al di là dei campanilismo, poter gridare ITALIA. Credo ormai unico motivo che ci unisce, orgoglio che pervade nei nostri cuori.
Natale Lucarella

L’articolo Politiche 2018, Matera ‘centro’ del Sud proviene da Oltre Free Press – Quotidiano di Notizie Gratuite.

Fonte: http://www.oltrefreepress.com/category/politica/basilicata-politica/

Leggi l’articolo originale: Politiche 2018, Matera ‘centro’ del Sud

Pagina 1 di 106112345Successivo ›Ultimo »