, conferenza stampa con sindaco De Ruggieri e assessori Poli Bortone e Quintano sulla tassa di soggiorno – sala Mandela – Comune di Matera

ferragosto 2017 (17)

Martedì 24 ottobre 2017 alle ore 11 presso la Sala Mandela del comune di Matera il sindaco e gli assessori Poli Bortone e Quintano terranno un incontro con i giornalisti sul tema “Tassa di soggiorno”.

Fonte: http://www.sassilive.it/night-day/

Leggi l’articolo originale: , conferenza stampa con sindaco De Ruggieri e assessori Poli Bortone e Quintano sulla tassa di soggiorno – sala Mandela – Comune di Matera

ln-logo

Progetto Legalità – incontro Paolo Landi, alunno di Don Milani – aula magna ITC Loperfido-Olivetti – Matera

paolo landi

Sabato 21 ottobre 2017 alle ore 11 presso l’Aula Magna “Salvatore Scardillo” dell’Istituto Tecnico Commerciale e Geometri “Loperfido-Olivetti” di Matera è in programma una giornata di studio su Don Lorenzo Milani  per farne conoscere agli alunni la vita, le scelte, gli scritti, per riflettere sul messaggio educativo che realizzò nella celebre Scuola popolare di Barbiana, intesa a colmare gli svantaggi formativi e a ridurre le distanze fra ragazzi di posizioni sociali e culturali diverse.
I lavori saranno introdotti da Marina Festa, referente dell’Associazione Antiracket e Antiusura “Famiglia e Sussidiarietà” e coordinati da Don Basilio Gavazzeni, Presidente della Fondazione Antiusura Mons. Vincenzo Cavalla.
All’incontro parteciperà Polo Landi, uno degli alunni di Don Lorenzo Milani, notissimo Presidente dell’Adiconsum e a lui spetterà di parlare del Maestro speciale che fu il Priore don Milani.

Fonte: http://www.sassilive.it/night-day/

Leggi l’articolo originale: Progetto Legalità – incontro Paolo Landi, alunno di Don Milani – aula magna ITC Loperfido-Olivetti – Matera

ln-logo

Presentazione libro “Io sono uno degli altri. La poesia di Rocco Scotellaro” di Silvia Mele – piazza San Francesco – Irsina

scotellaro

Sabato 21 ottobre 2017 alle ore 18,30 presso il centro arenacea in piazza San Francesco ad Irsina  sarà presentato il libro di Silvia Mele “Io sono uno degli altri. La poesia di Rocco Scotellaro”. Porteranno i saluti il Sindaco Nicola Massimo Morea e l’Assessore alla cultura Anna Maria Amenta, interverranno, insieme all’autrice, Carmela Biscaglia del centro di documentazione “Rocco Scotellaro” e Lucio Attorre Presidente della EditricErmes. Portera’ la sua testimonianza il Senatore Angelo Ziccardi. Reading di poesia di Antonietta Vizzuso del centro di documentazione Rocco Scotellaro.”

Fonte: http://www.sassilive.it/night-day/

Leggi l’articolo originale: Presentazione libro “Io sono uno degli altri. La poesia di Rocco Scotellaro” di Silvia Mele – piazza San Francesco – Irsina

ln-logo

Presentazione di “Un monumento alla Storia della Città di Matera” dell’artista Domenico Dell’Osso – Mediateca provinciale – Matera

matera 2019 dell'osso

Venerdì 20 ottobre 2017 dalle 9 alle 17 presso la Mediateca provinciale in Piazza Vittorio Veneto a Matera, durante il corso “Gli aiuti di Stato destinati alle Infrastrutture culturali, turistiche, sportive e ricreative multifunzionali” organizzato da Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Politiche Europee, sarà presentato “Un monumento alla Storia della Città di Matera” di Domenico Dell’Osso.

L’opera verrà successivamente esposta al pubblico dal 21 al 27 ottobre, presso Dell’Osso ArtGallery, in Piazza Vittorio Veneto, 5 a Matera.

L’Artista Domenico Dell’Osso, nel 2014 creò un modello in scala di un monumento alla Storia della Città che vorrebbe fosse realizzato per il 2019 e che, magari, ne inaugurasse le celebrazioni. L’opera verrà mostrata per la prima volta venerdì 20 ottobre, presso la Mediateca provinciale di Matera, durante il corso de “Gli aiuti di Stato destinati alle Infrastrutture culturali, turistiche, sportive e ricreative multifunzionali” organizzato da Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Politiche Europee.
L’opera verrà successivamente esposta al pubblico dal 21 al 27 ottobre, presso Dell’Osso ArtGallery, in Piazza Vittorio Veneto, 5 a Matera.

In una nota l’artista esprime il suo legame con la città e le motivazioni che lo hanno spinto a realizzare l’Opera: “Sono nato da padre lucano e madre pugliese, ho sempre sentito un forte richiamo dalla Basilicata. Frequentando i materani ho capito che l’educazione ricevuta da mio padre era la stessa, così mi son sentito completato vivendo fra Puglia e Basilicata. Nel 2009 mi sono trasferito a Matera decidendo di farla diventare la mia città. Sin dall’inizio sono stato affascinato dalla sua storia, dalla quale ho tratto un grande insegnamento di vita. Matera ha dovuto affrontare un lungo percorso di accettazione e lotta convivendo con il giudizio altrui e la vergogna fino a fare del suo vissuto un punto di forza e di orgoglio, il suo riscatto, l’apertura al mondo esterno, la consapevolezza che la sua diversità l’ha resa unica e come tutte le cose uniche è importante. Per quello che la città mi ha dato, ritengo doveroso ringraziarla con questo monumento che rappresenti in totale la sua storia, la sua anima, la sua vocazione. Un’opera nella quale sia racchiuso il passato, il presente e il futuro della stessa, con i suoi valori di conservazione e volontà di essere migliore aprendosi al mondo in un continuo scambio culturale, un’opera che ricordi a tutti coloro che verranno a visitarla che, oltre ad esser patrimonio dell’Unesco, è stata nominata capitale europea della cultura nell’anno 2019. Vivere questa città mi ha aiutato a confermare un pensiero che rappresenta un punto saldo della mia filosofia di vita che oggi è alla base di ciò che attraverso la mia arte cerco di trasmettere: “accettare i propri limiti rende liberi”.

Descrizione dell’opera (il significato e il legame con il territorio).

L’opera è composta da due grandi pannelli scultorei separati e distinti, così come la città si divide in due importanti periodi storici che ne determinano la sua personalità. I pannelli, di forme differenti, rappresentano uno il passato della città, l’altro il presente ed il futuro. I pannelli (A e B) collocati l’uno difronte all’altro, si completano dando l’illusione di vedere apparire un’immagine: il Logo di Matera 2019.

Guardando la scultura da lontano, in un primo momento all’osservatore appare il logo della candidatura di Matera a capitale europea della cultura 2019, logo che sparirà avvicinandosi sempre più all’opera.
In un secondo momento si noteranno le due figure che, unite in un unico corpo, spiccano il volo proprio come sta accadendo alla città di Matera che, grazie alla sua capacità di apertura ed interazione con l’altro, si proietta verso l’Europa e il mondo esterno. L’abbraccio delle due figure ha un ulteriore compito: descrivere quel senso di accoglienza e protezione che vive il visitatore quando si addentra nella città di Matera.
La conformazione dell’opera, costituita dalle due sculture, una chiara (pannello A) ed una scura (pannello B), consente al visitatore di passarvi all’interno attraversandole come in un corridoio che isola per un momento il visitatore da tutto cio che è esterno alla scultura annullando il tempo e lo spazio proprio come avviene  quando, addentrandosi nel cuore della città vecchia si rimane sospesi e senza fiato difronte allo scenario dei sassi, dove un senso di vuoto ti riempie e si resta quasi meravigliati da quello che si riesce a provare dinnanzi ad un qualcosa di semplicemente naturale.
Il passaggio attraverso questo corridoio modificherà le luci che illuminano la scultura provocando un momentaneo cambiamento della visione dell’opera, cambiamento che svanirà al termine del passaggio di ogni visitatore.
Tutto questo per descriverne un’altra importante caratteristica della città: offrire a chiunque voglia realizzare dei progetti od iniziative, di farlo dando un contributo ed un valore aggiunto che la arricchisce senza cambiarla nel suo profondo, rimanendo la città di sempre, magica e stupenda, eterna incontaminata.

Uscendo da questo corridoio ed osservando l’opera dal retro si notano sul pannello scuro (B) tre figure di uomini ripiegati su sé stessi, isolati e rassegnati, figure di uomini senza piedi, incastonati nella scultura come alberi piantati nel terreno con radici profonde che attingono dalla loro terra arida fino a prenderne le sembianze, così come chi ha abitato questa città nel corso degli anni.
Le figure sono poste su livelli sconnessi e irregolari così come lo sono le stradine e i vicoli dei sassi.
Queste, senza volto e prive di una identità, sono state poste sul retro dell’opera per rappresentare il periodo in cui Matera è stata nascosta al mondo intero perché ritenuta “la vergogna d’Italia”.
Ciò che è raffigurato su questo pannello scuro è quello che si sente entrando nel cuore della città, attraversando le sue strade, entrando nelle sue case, ascoltando i racconti dei suoi abitanti scoprendo la storia, il suo passato scuro, la miseria che ha vissuto.
Un monumento quindi, che rappresenti in totale la sua storia, la sua anima, la sua vocazione. Un’opera nella quale sia racchiuso il passato, il presente e il futuro della stessa, con i suoi valori di conservazione e volontà di essere migliore aprendosi al mondo in un continuo scambio culturale, un’opera che ricordi a tutti coloro che verranno a visitarla che, oltre ad esser patrimonio dell’Unesco, è stata nominata capitale europea della cultura nell’anno 2019.

Fonte: http://www.sassilive.it/night-day/

Leggi l’articolo originale: Presentazione di “Un monumento alla Storia della Città di Matera” dell’artista Domenico Dell’Osso – Mediateca provinciale – Matera

ln-logo

ClariNETwork Matera 2017 – Conservatorio Duni Matera

clarinetwork

Sabato 21 ottobre 2017 nel Conservatorio Duni di Matera è in programma ClariNETwork Matera 2017, rete scolastica tra scuole di clarinetto di ogni ordine e grado nonchè scuole private e associazioni (Basilicata, Puglia) finalizzata al confronto e allo scambio di esperienze tra studenti e docenti.

L’evento è organizzato dal Conservatorio di Musica “E.R. Duni” di Matera e dalla Buffet-Crampon di Parigi con la collaborazione di Palladium Music di Turi (Bari).

La partecipazione all’evento è libera ed è aperta a gruppi di clarinetti o a formazioni cameristiche con clarinetto che possano rappresentare l’Istituzione di provenienza.

A fine giornata sarà costituita la “Big Matera ClariNETwork Orchestra” con tutti i clarinettisti partecipanti alla manifestazione per concludere l’evento alla presenza di stampa

Programma

9,00/10,00 – Androne esterno d’ingresso del Conservatorio
Registrazione all’evento da parte delle scuole attraverso un info-point permanente che, inoltre, fornirà a tutti informazioni sull’evento;

10,00/12,00 – Auditorium “Raffaele Gervasio”
Performance di gruppi di clarinetti provenienti da diverse Istituzioni. Ad ogni Istituto/gruppo sarà riservato uno spazio di ca.15 minuti per un totale di 8 esecuzioni;

12,00/13,00 – Auditorium “Raffaele Gervasio”
Seminario sugli strumenti Buffet-Crampon quale main sponsor dell’evento in collaborazione con la Palladium Music di Turi (Bari);

13,00/14,30
Lunch break offerto dalla Buffet-Crampon attraverso un servizio di catering

14,30/16,00 – Auditorium “Raffaele Gervasio”
Performance di gruppi di clarinetti provenienti da diverse Istituzioni. Ad ogni Istituto/gruppo sarà riservato uno spazio di ca.15 minuti per un totale di 8 esecuzioni;

17,00 – (in base alle condizioni atmosferiche)
Evento di chiusura all’aperto con la partecipazione di tutti i clarinettisti presenti formando una “Big Matera ClariNETwork Orchestra” per l’esecuzione di piccole composizioni appositamente arrangiate per l’occasione.clarinetwork

Fonte: http://www.sassilive.it/night-day/

Leggi l’articolo originale: ClariNETwork Matera 2017 – Conservatorio Duni Matera

ln-logo

Presentazione libro “L’arte di vendere l’aspirapolvere nel deserto” di Enrico Sodano – Palazzo Gattini – Matera

l'arte di vendere l'aspirapolvere nel deserto

Venerdì 20 ottobre 2017 alle ore 18,30 presso Palazzo Gattini è in programma la presentazione libro “L’arte di vendere l’aspirapolvere nel deserto” di Enrico Sodano – Palazzo Gattini.

Chiamereste mai il vostro sogno… desiderio? “L’arte di vendere l’aspirapolvere nel deserto”, weekend letterario di presentazione del libro a Matera e Miglionico.
Contatto con le generazioni, con le comunità. Scambio di conoscenze ed esperienze culturali, valorizzazione dei territori del Sud, luogo che incanta ma anche luogo di tribolazioni per chi non riesce a restare al Sud. Un racconto che vive nel libro “L’arte di vendere l’aspirapolvere nel deserto” scritto da Enrico Sodano che dopo la partecipata e autorevole presentazione svoltasi a Roma, in Senato della Repubblica Italiana, farà tappa a Matera, a Palazzo Gattini, il 20 Ottobre, ore 18.30. L’iniziativa nasce in collaborazione con l’Associazione Donne 2019, oltre che in sinergia con Radio Radiosa Music e Radio Tour. Proprio il progetto culturale dell’Associazione Donne 2019, concepito in occasione della designazione di Matera a Capitale Europea della Cultura 2019, ha inteso dar vita ad iniziative utili che possano valorizzare il ruolo delle donne che sono riuscite a contraddistinguersi in ambito culturale, sociale, artistico, letterario e scientifico. Stimoli che ben incontrano lo spettacolo Generazioni #passaparola che prende vita dal libro prima citato che ha da poco concluso il tour estivo 2017 ed inaugurato quello autunnale.
Interverrà l’assessore alla Gestione e Valorizzazione Unesco del Comune di Matera Paola D’Antonio mentre le conclusioni dei lavori saranno affidate all’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Nicola Benedetto. Il dialogo con l’autore Sodano sarà invece curato da Rosalba Stasolla, direttore responsabile di Radio Radiosa. Saranno inoltre presenti Autorità, Associazioni imprenditoriali e culturali, oltre che operatori del fermento culturale della Città di Matera.
Durante gli incontri, incisivo ed emozionante è il sentire della gente che racconta attraverso gli stimoli che nascono con l’autore Sodano come ci si sente cittadini del sud e come sia difficile prendersi cura del proprio sogno, cedendo al desiderio, alle sue vulnerabilità. “Ma a sud – come ha spiegato Sodano – si sceglie per esser scelti e condursi in reciprocità verso il potere. Ragionamento del cittadino audace. Non del sognatore. Lui ha l’ambizione di scuotere il presente perché a sud, ‘scuotersi’, è speranza. La rivoluzione culturale ed il nuovo inizio – ha aggiunto – hanno bisogno di sperare e di un ragionamento. Costruire un sogno comune chiamandolo futuro”. E ancora il libro racconta la voglia di trasmettere alle generazioni la capacità di appassionarsi alla propria inclinazione, alle proprie passioni.
La parte del libro dedicata alle “Piazze lucane” è in se estrosa idea, tanto nella composizione, quanto nella sceneggiatura, sia per le analisi intorno al modo di far politica che si va diffondendo, sia per i contenuti costruttivi. Enrico e la voce del popolo intrecciano un dialogo significativo e ricco di spunti di riflessione per incoraggiare alla partecipazione e per indicare, soprattutto alle nuove generazioni, i metodi da osservare per fare buona Politica. Una esperienza raccontata con la storia di un “NON candidato” che ripercorrendo una immaginaria campagna elettorale, traduce la passione per la politica sostanziando l’impegno di tutti i cittadini che ogni giorno compiono azioni a sostegno delle comunità senza essere seduti su una poltrona. Andando a scorgere nella sua complessità e profondità dei concetti, si scopre che il libro è a tratti un’analisi sociologica, un inno alla “volitività”, un’introspezione personale, la rappresentazione di cosa è il sogno, audace nobile selezionatore di teste, contrapposto al desiderio, audace reclutatore di vulnerabilità umane. “Semplicemente senza semplificarlo, sincerità per verità, come dice l’autore, il libro è un ragionamento”.

Fonte: http://www.sassilive.it/night-day/

Leggi l’articolo originale: Presentazione libro “L’arte di vendere l’aspirapolvere nel deserto” di Enrico Sodano – Palazzo Gattini – Matera

ln-logo

Presentazione libro “Questione di prospettive” di Emilio Gerardo Giugliano per “Aperitivo con l’autore” di Altrimedia – The Sassi Bookstore – Matera

questioni di prospettive

Sabato 21 ottobre 2017 alle ore 19 presso la libreria The Sassi bookstore di Matera, nell’ambito delle iniziative “Aperitivo con l’autore” organizzate dalle sorelle Giannatelli, sarà presentato il volume di Emilio Gerardo Giugliano “Questione di prospettive”. Un dialogo tra la giornalista Rossella Montemurro e l’autore che sarà intervallato dalle letture di alcune poesie a cura di Angela Loperfido e Tonia Staffieri del Gruppo teatrale “Tutto esaurito”, con le conclusioni affidate all’editore Vito Epifania.
In questa terza raccolta ritroviamo tutti i temi cari di un Autore capace di plasmare suggestioni di raffinata, pensosa e spesso dolorosa individualità come fossero però frammenti di un interrotto dialogo corale, universale: l’Amore, con le sue certezze smisurate e labili; la Notte, con le sue tonalità liriche capaci di destrutturare con chirurgica empatia le angosce e le illusioni insonni; la Natura, narratrice inquieta dell’eternità incompiuta e incompresa dell’uomo; l’Impegno, declinato sempre con la coerenza dolorosa di chi prova ancora a distinguere l’armonia di un’idea dal facile rumore; il Silenzio, compagno agognato di percorsi introspettivi nei meandri dell’inesprimibile; il Ricordo, equilibrista malinconico sempre in bilico tra abbandono e resilienza. Sprazzi di possibilità, scintille di infinito, narrazioni in versi, […] prospettive…./che inquadrano orizzonti e tramonti,/che separano il vero dal falso,/il giusto e l’ingiusto/tracciando flebili linee/e nella mente scavano trincee. Punti di vista. (Domenico Brancucci)

Fonte: http://www.sassilive.it/night-day/

Leggi l’articolo originale: Presentazione libro “Questione di prospettive” di Emilio Gerardo Giugliano per “Aperitivo con l’autore” di Altrimedia – The Sassi Bookstore – Matera

ln-logo

Presentazione libri E-mail dall’Amazzonia, Thianchao e Mesoamerica di Gaetano Appeso – sala consiliare Comune di Policoro

libri appeso

Venerdì 20 ottobre 2017 alle ore 10 presso la sala consiliare di Policoro sarà ospite il capitano di Marina Gaetano Appeso.
Indosserà nell’occasione non la divisa ma l’abito d’autore; presenterà i suoi libri E-mail dall’Amazzonia, Thianchao e Mesoamerica.
I libri sono stati scritti dall’autore nei suoi viaggi in Amazzonia, in Cina e in America Centrale; in realtà più che viaggi sono avventure vissute  con coraggio e  passione da Gaetano Appeso con spirito di adattamento. Infatti,  il Capitano visita quei luoghi usando i mezzi  di trasporto del posto,  si alimenta con le pietanze tradizionali e alberga negli ostelli o, come è capitato, presso tribù o famiglie che lo accolgono.
Questo ed altro ci viene raccontato nei suoi libri- reportage o, semplicemente ,  diari di bordo, in cui fanno da cornice foto mozzafiato.
I libri Thianchao e Mesoamerica sono stati premiati dal concorso letterario Città di Firenze nell’anno 2017. Inoltre, l’autore è stato ospite negli ultimi giorni dell’Università di Pavia, ove sono state focalizzate dai docenti universitari le informazioni archeologiche e antropologiche che troviamo nei suoi libri.
Ad accoglierlo in sala consiliare ci  saranno il sindaco di Policoro Enrico Mascia;  le dirigenti degli  istituti comprensivi di Policoro “Giovanni Paolo II” e “ L. Milani” Maria Carmela Stigliano e Agnese Schettini;  docenti e alunni dei relativi plessi scolastici.
Presenterà l’editore Antonio Dellisanti e modererà la giornalista Eleonora Cesareo, direttore responsabile di Emmenews.tv.
L’iniziativa è stata organizzata da Antonella Santulli della libreria “Cielo e Terra”  di Policoro.

Fonte: http://www.sassilive.it/night-day/

Leggi l’articolo originale: Presentazione libri E-mail dall’Amazzonia, Thianchao e Mesoamerica di Gaetano Appeso – sala consiliare Comune di Policoro

ln-logo

Corso “tecniche primo soccorso e disostruzione delle vie aeree per adulti e bambini”

A Villa d’Agri il 21 ottobre alle ore 17

L’articolo Corso “tecniche primo soccorso e disostruzione delle vie aeree per adulti e bambini” sembra essere il primo su La Gazzetta della Val d'Agri.

Fonte: http://www.gazzettadellavaldagri.it/category/ae/

Leggi l’articolo originale: Corso “tecniche primo soccorso e disostruzione delle vie aeree per adulti e bambini”

ln-logo

Pagina 1 di 24612345Successivo ›Ultimo »